L’aiuto militare degli USA all’Ucraina è un ritorno ai giorni dell’Iran-Contra

Wayne Madsen Strategic Culture Foundation 03/02/ 2015UR-82072-Antonov-Airlines-Antonov-Design-Bureau-Antonov-An-124_PlanespottersNet_122176Era inevitabile. Mentre aumentano gli appelli del segretario di Stato degli USA John Kerry e del comandante della NATO generale Philip Breedlove, tra gli altri, ad inviare attrezzature militari non letali dagli Stati Uniti al regime golpista ucraino, una serie di aerei da trasporto ucraini atterrava negli aeroporti militari di Stati Uniti ed Europa per rifornirsi di materiale ignoto, ricordando i giorni in cui velivoli da trasporto senza contrassegni solcavano le rotte aeree del mondo per rifornire di armi, clandestinamente, l’Iran e le forze ribelli in Nicaragua. Ripetendo il traffico mondiale di armi degli aerei cargo della Central Intelligence Agency, all’epoca dello scandalo Iran-Contra, e del più recente invio di rifornimenti ai ribelli libici per rovesciare Muammar Gheddafi, un aereo da trasporto pesante militare ucraino Antonov An-124 (matricola UR-82072), indicato come “International Freight Transport” appartenente all’“Antonov Transport Bureau”, ha sorpreso i residenti presso l’Aeroporto Internazionale Nikola Tesla di Belgrado, in Serbia, quando è atterrato il 28 gennaio 2015. L’aereo ucraino, il più grande del mondo, raramente si vede nell’aeroporto di un Paese che generalmente sostiene la Russia nel conflitto con Kiev. Kerry e Breedlove parlano di spedire armi della NATO, cosa già in realtà iniziata lo scorso anno. Nel settembre 2014, il presidente ucraino Petro Poroshenko dichiarò che numerosi Paesi della NATO avevano accettato d’inviare armi alle forze ucraine, formate non solo da truppe ucraine regolari ma da battaglioni irregolari sostenuti dal miliardario e signore della guerra israelo-ucraino Igor Kolomojskij, composto da neonazisti, da mercenari di USA e di altre forze militari private, e da ex-personale dell’Israel Defense Force. Nel vertice della NATO del settembre 2014, in Galles, il consigliere del presidente ucraino Jurij Lutsenko disse che Stati Uniti, Francia, Polonia, Norvegia e Italia avevano accettato di fornire armi all’Ucraina e il Canada poi rivelò di aver inviato armi ai golpisti Kiev.
Le forze militari dell’Ucraina hanno ricevuto molti aiuti militari, assistenza e personale dalla NATO, tanto che il presidente russo Vladimir Putin ha recentemente affermato che l’esercito ucraino funge da “legione straniera” della NATO. Ci sono anche rapporti credibili secondo cui la NATO ha fornito al regime di Kiev le famigerate bombe a grappolo utilizzate contro la popolazione russofona del Donbas, nell’Ucraina orientale. L’An-124 atterrato a Belgrado sembrava trasportare armi da un certo numero di noti terminali della NATO utilizzati per tali scopi. Dopo l’arrivo a Bucarest, in Romania, il 23 gennaio 2015 dall’isola italiana di Lampedusa, al largo delle coste della Libia, l’aereo è partito il 23 gennaio per New Jersey negli Stati Uniti. Lampedusa era un punto di transito importante della NATO nell’invio di armi ai ribelli libici durante la ribellione islamista e filoccidentale contro il governo di Gheddafi. Bucarest è una base importante del sostegno militare della NATO a Kiev.
11 Antonov Design Bureau An-124 UR-82072 nose right side l Il 25 gennaio, l’Antonov partiva dal Newark Liberty International Airport, New Jersey per Trondheim, Norvegia. Il 26 gennaio, l’aereo ucraino lasciava Trondheim per l’aeroporto di Prestwick, Glasgow, in Scozia e ripartiva da lì il 28 gennaio, atterrando lo stesso giorno a Belgrado. Prestwick era il centro di transito favorito della CIA nel sequestro di detenuti, dopo l’11 settembre. Gli Stati Uniti hanno posizionato sei depositi nelle montagne della regione centrale di Trøndelag in Norvegia, il cui capoluogo è Trondheim. Il materiale militare USA, compresi carri armati e blindati, è depositato in due stazioni norvegesi dell’USAF, di cui una a Trondheim Værnes, dove l’Antonov ucraino è atterrato il 26 gennaio 2015. La destinazione dell’Antonov dopo aver lasciato Belgrado era Mombasa, Kenya, via Atene. L’aereo è stato segnalato da fonti serbe trasportare “carichi speciali” di armamenti. È concepibile che UR-82072 abbia lasciato Atene per trasportare in Ucraina le armi caricate negli aeroporti della NATO di Lampedusa, Glasgow e Trondheim, così come casse imbarcate a Belgrado e, forse, armi statunitensi conservate nel Picatinny Arsenal della Morris County, New Jersey, sito speciale di armi e munizioni del dipartimento della Difesa, e nella Naval Weapons Station Earle, New Jersey. Entrambe le basi sono in prossimità del Newark Liberty International Airpert. L’An-124 staziona permanentemente nell’aeroporto Gostomel di Kiev. La presenza dell’aereo nell’aeroporto di Newark sarebbe una ‘rarità’, secondo i locali appassionati di aerei. Da quando sono scoppiati i combattimenti tra le forze ucraine e i separatisti russofoni in Ucraina orientale, il misterioso An-124 ucraino è stato avvistato nel mondo, probabilmente raccogliendo armi. Il 18 giugno 2014 è stato visto al Ben Gurion International Airport di Tel Aviv. Prima, il 22 maggio 2014, fu visto a Las Palmas, Isole Canarie, per un possibile rifornimento. Il 1° e il 6 gennaio 2015, e il 23 novembre 2014, è stato avvistato a Lipsia/Halle in Germania; il 2 luglio 2014 era nell’aeroporto internazionale di Luqa a Malta (Malta era un’altra base di transito delle armi inviate alle forze anti-Gheddafi durante la guerra civile libica); e il 15 aprile 2014 al Francisco Sa Carneiro Aiport, Porto, Portogallo e una settimana dopo, il 27 aprile, all’Aeroporto Schwechat di Vienna. Nel giugno 2014, l’aereo da trasporto ucraino era al Boston Logan Airport, al Tulsa International in Oklahoma (sede della Tinker Air Force Base, un importante centro logistico) e al Philadelphia International Airport (vicino la Rotorcraft Systems della Boeing a Ridley Park, Pennsylvania). L’aereo ucraino sarebbe arrivato dal Ben Gurion di Tel Aviv per prendere un elicottero Agusta/Westland ICH-47F Chinook, concesso in licenza dalla Boeing all’esercito italiano. Tuttavia, chiunque può indovinare ciò che l’aereo ucraino ha preso oltre al Chinook per l’Italia, e dove tale “carico extra” potrebbe essere finito. Il 14 maggio 2014, l’Antonov ucraino è stato visto al Calgary International Airport in Alberta. Calgary è un nodo importante del complesso militare-industriale canadese e statunitense, ospitando la divisione missili della Raytheon Canada e impianti per la produzione del cannone rotante Phalanx e di apparecchiature a raggi infrarossi e puntamento per i veicoli blindati, e le fabbriche di General Dynamics, Harris Corporation e Novatel che producono sistemi avionici e sistemi di comunicazioni satellitari. Sempre nel giugno 2014, il velivolo da trasporto di armi ucraino, scorrazzando nel mondo, è stato visto al Ted Stevens International Airport di Anchorage, Alaska. Nel giugno 2014 è stato visto a Buenos Aires. Nell’ottobre 2013, appena un mese prima dello scoppio delle proteste sostenute da CIA e dipartimento di Stato a Majdan, Kiev, UR-82072 è stato visto sulla pista del Dulles International Airport, nel mezzo del complesso industriale militare e d’intelligence statunitense formato dalla CIA, Defense Logistics Agency, e dalle principali aziende belliche Boeing e Lockheed Martin. Dulles ospita anche una base militare tedesca su suolo statunitense.
Il 4 aprile 2014, l’Antonov fu avvistato al Portsmouth International Airport, ex-Pease Air Force Base, ora base della Guardia Nazionale del New Hampshire. Sarebbe poi partito per Dakar, Senegal. Tuttavia, una delle tattiche più comuni di CIA e militari degli Stati Uniti, durante il periodo di massimo splendore dell’Iran-Contra, era presentare falsi piani di volo e false bolle di carico. Il Mossad israeliano assisteva alla spedizione clandestina di armi degli Stati Uniti, come i missili anti-carro TOW, all’Iran. Nel settembre 2014, l’aereo da trasporto di armi ucraino è stato avvistato su una pista al Tbilisi International Airport nella Repubblica di Georgia. Non lontano da un aereo da trasporto C-17 Globemaster dell’US Air Force, che presumibilmente trasportava armi alla Georgia. La vicinanza del velivolo ucraino al C-17, nell’aeroporto di Tbilisi, coincideva con il vertice della NATO in Galles. Nel 2013, l’aereo ucraino fu coinvolto nel trasporto. Non c’è dubbio che Breedlove, un impenitente guerriero freddo, abbia precedentemente autorizzato il trasferimento di armi della NATO in Ucraina via Tbilisi. Georgia e Ucraina sono “aspiranti membri dell’alleanza NATO” contro la Russia, nel fronte dall’Ossezia del Sud, all’Abkhazia e, passando per l’Ucraina orientale e la Crimea, alla Repubblica di Transnistria, nella Moldova. È su tale linea che i pianificatori bellici della NATO ora sognano di far scontrare direttamente le truppe indigene e russe per proteggere l’indipendenza della falange di Stati, Ossezia del Sud, Abkhazia, Donetsk, Lugansk e Transnistria, ma anche il fianco meridionale della Russia, tra cui la repubblica autonoma russa di Crimea e la città federale russa di Sebastopoli.
E’ chiaro dai viaggi del gigantesco aereo da trasporto di armi ucraino e dalla richiesta di Breedlove di armare l’Ucraina siano ex-post facto che, ancora una volta, gli USA abbiano scelto una temeraria strategia bellica alla diplomazia. E, ancora una volta, si pagherà un prezzo terribile in sangue e risorse.

Pista di Lampedusa

Pista di Lampedusa

La ripubblicazione è gradita in riferimento alla rivista on-line della Strategic Culture Foundation.

Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Annunci

One Response to L’aiuto militare degli USA all’Ucraina è un ritorno ai giorni dell’Iran-Contra

  1. Pingback: L’aiuto militare degli USA all’Ucraina è un ritorno ai giorni dell’Iran-Contra | realtà o fantasia ?!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...