Nuove immagini sulla presenza russa in Siria

Alessandro Lattanzio, 22/9/2015385144_originalDal 21 settembre la Russia schiera 28 aerei da combattimento in Siria: 12 aerei d’attacco al suolo Sukhoj Su-25 Grac, destinati alla SAAF; 12 cacciabombardieri Sukhoj Su-24 e 4 cacciabombardieri Sukhoj Su-30SM Zhuravlik. Inoltre, venivano schierati anche droni russi e 15 tra elicotteri d’assalto Mil Mi-17 ed elicotteri d’attacco Mil Mi-24 Gorbac, 36 corazzati da trasporto truppa BTR-82A, 9 carri armati T-90 e 2 sistemi missilistici di difesa aerea a corto raggio Pantsir-S1 presso l’aeroporto di Lataqia, che ospiterebbe almeno 500 militari russi.Russian-Aircraft-at-al-Assad-Intl-Airport_20September2015_AllSource-AnalysisI russi negli ultimi giorni hanno compiuto almeno 15 voli di aerei da trasporto An-124 e Il-76 per trasportare tende e cibo per i primi 20 campi profughi che la Russia costruisce nel nord della Siria, ciascuno di oltre 1000 posti. La Russia si è assicurata la base aerea al-Hamaymat, nell’aeroporto internazionale Basil al-Assad di Lataqia (Siria), schierando unità della Fanteria di Marina, carri armati e obici semoventi. L’obiettivo è stabilire una base operativa per l’addestramento dei militari siriani sui nuovi aerei da combattimento russi, ed essere utilizzata nelle operazioni contro il SIIL.Una nuova impressionante foto svela la presenza di aerei d’attacco Su-25 sulla base aerea nei pressi di Lataqia. La nuova immagine satellitare, appena diffusa, mostra almeno 12 aerei d’attacco Su-25 Grac allineati sulla pista secondaria della base aerea al-Hamaymat nei pressi di Lataqia, la stessa base che ospita 4 aerei da combattimento multiruolo dell’Aeronautica militare russa Su-30SM, parcheggiati sulla pista 17L, sul lato nord dell’aeroporto. Quindi appare chiaro che i Grac, i velivoli russi meglio adatti alle missioni di supporto aereo ravvicinato contro il SIIL, siano finalmente arrivati in Siria. Opereranno a fianco dei Su-24 Fencer avvistati accompagnare un velivolo Il-78/76 su Homs, il 20 settembre. Il Su-24 Fencer è un aereo d’attacco ognitempo supersonico, bimotore e biposto con ala a geometria variabile, progettato per compiere missioni di attacco a bassa quota. Nell’aprile 2014, un ricognitore russo Su-24MR sorvolò il cacciatorpediniere USS Donald Cook nel Mar Nero, spegnendone il radar AEGIS.Russia-Siria-2Il Su-30SM è una versione multiruolo del Su-27 Flanker, dotata di ugelli a spinta vettoriale, prodotta dall’Irkut Corporation per l’Aeronautica militare russa (che avrà 60 aviogetti di questo tipo nel 2016). E’ un velivolo di 4.ta generazione bimotore biposto, supermanovrabile, propulso da due motori dalla spinta di 12500 kg/s con cui il Su-27 raggiunge una velocità massima di 2500 km/h ed un’autonomia di volo di 3530 chilometri. L’aereo è dotato di avionica avanzata, radar Bars-R e un ampio HUD (Head Up Display), e può trasportare 4,4 tonnellate di bombe a guida laser, missili a guida GPS e missili aria-aria e aria-superficie appesi suo 10 piloni sotto ali e fusoliera.

Sistemi di Difesa Aerea missilistici S-300 a Lataqia

Sistemi di Difesa Aerea missilistici S-300 a Lataqia

Non è la prima volta che il Su-25 viene schierato nella regione per combattere i terroristi dello SI: il 1° luglio 2014, 7 aerei d’attacco Grac del Corpo delle Guardie della rivoluzione islamica, venivano schierati sulla base aerea Imam Ali, in Iraq, per unirsi ai Su-25 ex-russi già consegnati all’Iraq per la guerra aerea contro il SIIL (Stato islamico dell’Iraq e Levante).
Nel frattempo, un ufficiale statunitense affermava che 71 terroristi addestrati dagli Stati Uniti erano stati infiltrati in Siria. La settimana precedente, il Generale Lloyd Austin, comandante del Comando Centrale degli USA,aveva detto al Congresso che “forse quattro o cinque” dei precedenti 54 terroristi addestrati dagli USA ed infiltrati in Siria “continuavano la lotta contro il SIIL”. Un altro ufficiale del Pentagono aveva sempre detto al Congresso che c’erano ancora altri 120 terroristi in addestramento e destinati ad essere infiltrati in Siria. Comprendendo 11 terroristi addestrati dagli USA ma arrestati in Turchia, il CENTCOM dichiarava che i mercenari filo-USA coinvolti nel programma di lotta al SIIL erano in tutto 20. Ma subito dopo aver attraversato il confine, i 75 terroristi addestrati dagli USA cedevano le armi a Jabhat al-Nusra. “Hanno consegnato una grande quantità di munizioni e armi e una serie di pickup“, scriveva su Twitter il terrorista di Jabhat al-Nusra Abu Fahd al-Tunisi, e un altro terrorista, Abu Qatab al-Maqdisi, affermava che il capo della cosiddetta Divisione 30 (l’unità dei terroristi addestrati negli USA) Anas Ibrahim Ubayd, “Ha promesso di rilasciare una dichiarazione… ripudiando la Divisione 30, la coalizione e coloro che l’hanno addestrato. E ha anche dato una grande quantità di armi a Jabhat al-Nusra“. Tale perdita era un’altra grave sconfitta del programma sostenuto dall’amministrazione Obama per addestrare 15000 terroristi in tre anni, dopo che un primo gruppo di 54 terroristi della Divisione 30 erano passati a Jabhat al-Nusra. Il programma di addestramento dei terroristi negli USA, sostenuto dell’amministrazione Obama e dal costo di 500 milioni di dollari, secondo il generale statunitense Lloyd Austin aveva prodotto solo 60 terroristi addestrati negli Stati Uniti, e di cui solo 4 o 5 ancora attivi in Siria.

Velivoli russi Su-30SM Zhuravlik e velivoli siriani Su-25 Grac, nella base aerea di al-

Velivoli russi Su-30SM Zhuravlik e velivoli siriani Su-25 Grac, nella base aerea di al-Hamaymat

Fonti:
Cassad
Reseau International
The Aviationist
The Aviationist
The Aviationist

Advertisements

One Response to Nuove immagini sulla presenza russa in Siria

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...