Putin ordina una leva di 150000 militari mentre la furia russa sorvola la Siria

What Does It Mean 1° ottobre 2015

Su-24-rockets-Russian-MoDUn nuovo rapporto del Ministero della Difesa (MoD) al Cremlino afferma che il decreto firmato dal Presidente Putin per la campagna autunnale di arruolamento di 150000 soldati garantirà la vitalità operativa delle forze armate della Federazione mentre affrontano non solo i terroristi dello Stato islamico (SIIL), ma la crescente minaccia di una guerra tra Russia e occidente. Secondo questo rapporto, anche se il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov ha dichiarato che l decreto di coscrizione del Presidente Putin, “…è un documento regolare che il presidente sigla due volte l’anno, non è legato alla Siria in qualsiasi modo, naturalmente, questa situazione non riguarda le reclute“, la propaganda spacciata dal regime Obama sulla Federazione ora arriva alla perversione. Ad alimentare la rabbia del regime di Obama contro la Russia, la relazione continua, è il Presidente Putin che richiedeva, ed otteneva, la dichiarazione di guerra contro le forze del SIIL operanti in Siria, e subito dopo ordinava l’avvio delle operazioni di combattimento. Immediatamente prima delle operazioni di combattimento russe contro le forze SIIL in Siria iniziassero, la relazione afferma, un ufficiale russo in Medio Oriente si presentava all’ambasciata USA a Baghdad, in Iraq, nell’iniziativa legale per chiedere agli Stati Uniti di cessare le operazioni in Siria, essendo in chiara violazione delle Nazioni Unite e del diritto internazionale gli attacchi non provocati contro la sovranità di una nazione straniera, come crucialmente esposto dall’ex-analista della Central Intelligence Agency (CIA) e del dipartimento di Stato Larry Johnson, che ha detto: “Secondo il diritto internazionale, la Russia ha tutte le carte in Siria. E’ stata invitata dal governo di Bashar Assad. I siriani vogliono i russi sul terreno e nella lotta. Gli Stati Uniti, invece, sono i trasgressori. Compiamo atti di guerra contro il governo della Siria, conducendo attacchi aerei non autorizzati e infiltrando forze per Operazioni Speciali statunitensi“. E le maggiori preoccupazioni dei comandanti russi in Siria, chiedendo questo passo presso gli statunitensi, avverte la relazione, sono le forze speciali degli USA che operano illegalmente in Siria e a cui “follemente” è stato ordinato dal regime Obama d’indossare sulle uniformi mostrine da combattimento quasi identiche a quelle delle truppe del SIIL, mettendo così la loro vita in grave pericolo.

orw1Logo delle Forze Speciali degli Stati Uniti (a sinistra) logo del SIIL (a destra)

Con il regime di Obama che riceve questa nota, la relazione afferma, la Russia non è più legalmente responsabile se tali forze speciali statunitensi venissero uccise dagli attacchi aerei da Federazione (o altri simili metodi di combattimento) e, ancor più pericolosamente, aerei statunitensi che illegalmente operano nello spazio aereo siriano possono anche essere abbattuti. Importante notare anche, secondo gli analisti del rapporto, che la Federazione, prima dei combattimento di ieri, tentò d’impedire la guerra quando, ad agosto, tutti i gruppi d’opposizione siriani furono invitati a Mosca per mediare e por fine al conflitto. Tuttavia, il rapporto continua, il regime di Obama bloccò ogni via per la pace e la Russia non aveva altra scelta che dichiarare guerra al SIIL, spingendo così il Presidente Putin a svergognare questi guerrafondai occidentali affermando alle Nazioni Unite: “Invece del trionfo della democrazia e del progresso, abbiamo avuto violenza, povertà e disastro sociale, e chiunque si preoccupi dei diritti umani, compreso il diritto alla vita, non può non chiedersi chi abbia forzato tale situazione: Vi rendete conto di cosa hanno fatto?” E cosa esattamente tali guerrafondai occidentali hanno fatto, dettaglia il rapporto, è scatenare la furia di oltre 50 aerei da guerra ed elicotteri delle Forze aerospaziali russe che cominciano a polverizzare le forze del SIIL in Siria. E la propaganda mediatica del regime Obama contro la guerra della Federazione al SIIL è sempre più assurda di ora in ora, avverte il rapporto, il Ministro degli Esteri Sergej Lavrov ha dovuto consigliare i giornalisti statunitensi di smettere di ascoltare il Pentagono e, invece, sapere la verità direttamente dal Ministero della Difesa. Un esempio di tale propaganda del regime di Obama, nota la relazione, accusa le forze russe di uccidere bambini, immediatamente rivelatasi una bugia quando l’immagine usata dai media statunitensi a sostegno di tale affermazione s’è rivelata una completa falsificazione, essendo stata presa cinque giorni prima delle operazioni della Federazione.

orw3E mentre le 150000 nuove truppe russe cominciano a raggiungere le basi di addestramento, la relazione conclude che sarà molto probabile che non combatteranno in Siria, ma lo stesso non si può dire per l’occidente, specialmente alla luce dell’invito dell’alto ufficiale del Regno Unito alla sua nazione a prepararsi alla guerra contro la Russia.

Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...