Perché Obama è isterico?

Aleksandr Zhilin, News Front, 8 ottobre 2015 – Fort Russ10404170Il presidente degli USA Barack Obama per la prima volta ha pubblicamente commentato l’operazione militare russa in Siria. Ha criticato Mosca per il sostegno ad Assad e definito le sue azioni nella regione “ricetta per il disastro”. Qual è la ragione di tale isteria? Semplice. il SIIL, che è una divisione informale dell’intelligence statunitense, per tutta la sua esistenza non ha affrontato una vera opposizione, mentre i militanti hanno avuto carta bianca da Washington. Per tutto questo tempo Stati Uniti, Francia e altri Paesi simulavano la lotta ai terroristi. Hanno effettuato attacchi aerei su obiettivi di terz’ordine o addirittura bombardavano il deserto. Le reti televisive hanno mostrato immagini di “attacchi” aerei inscenati, al fine di convincere contribuenti e comunità mondiale che combattevano i terroristi con le unghie e i denti. Era tutta finzione.

Perché gli statunitensi hanno creato il SIIL?
Considerando l’esistenza della deterrenza nucleare, gli Stati Uniti avevano bisogno di altri metodi per condurre la guerra mondiale, investendo miliardi di dollari nell’organizzare un esercito di terroristi per combattere la guerra bypassando la deterrenza nucleare. Prestando attenzione agli equipaggiamenti, i terroristi non si distinguono dai soldati della NATO. Stesse divise da campo, stesse armi e munizioni. Tutte statunitensi! I satelliti di telecomunicazione utilizzati dai terroristi sono esclusivamente statunitensi. Usano solo Kalashnikov comprati in Polonia e dai miserevoli Paesi baltici come Lituania, Lettonia, Estonia… Beh, tali fucili sono assai meglio di qualsiasi schifezza d’arma leggera della NATO. I capi del SIIL hanno accesso a forze aerospaziali, aeronautica, servizio tecnico-militare ed intelligence statunitensi. La fornitura delle informazioni è di fondamentale importanza per i terroristi sul campo di battaglia. Dopo tutto, l’esercito siriano regolare non ha nulla di simile. E poi arrivano i russi. Un sistema ben organizzato viene paralizzato. In 3 giorni i nostri falchi hanno causato danni significativi ai sistemi infrastrutturali, di comunicazione e comando del SIIL, con depositi di armi distrutti, veicoli militari bruciati, effettivi eliminati…
Nell’incontro con Obama Putin ha chiesto di delimitare lo spazio aereo siriano tra le forze aeree russe e statunitensi. Questo è tutto, gli statunitensi non sono più padroni incontrastati dei cieli di questo Paese. Il Pentagono ha cercato d’incastrare la nostra Aeronautica nel suo sistema: dicendoci fateci sapere in anticipo gli obiettivi che state per bombardare. Perché? Per avvertire i terroristi sulla minaccia e fornirgli immediatamente i MANPADS (sistemi di difesa antiaerea portatili) per combattere i nostri aerei. Naturalmente, Sergej Shojgu sorridendo li ha diplomaticamente mandati a…
Washington (gli anglosassoni) farà di tutto per proteggere le sua unità informali del SIIL dalla sconfitta ad opera dell’Esercito siriano e dell’Aeronautica russa. Il comportamento di Obama, messo alle strette da Putin sulla “questione siriana”, ha pienamente rivelato ipocrisia, meschinità e furbizia degli anglosassoni. Nessuna meraviglia che ci sia il detto che l’amicizia con gli anglosassoni sia anche peggio di una guerra con loro. I nostri ragazzi ortodossi russi nelle cabine di pilotaggio, con il crocifisso sul petto, volano nei cieli per salvare non solo Assad, ma addirittura la Siria. Salvano la grande religione islamica da tali cani bellicosi! Combattono per la fede di ogni musulmano! Questa è l’ultima missione della Russia: difendere il bene dal male. La vittoria sarà nostra.

12122450

Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...