Ecco perché i bombardamenti russi in Siria sono così efficaci

Velivoli avanzati e sistemi di puntamento in combinazione con tattiche intelligenti mettono in fuga i jihadisti
Daniel Fielding, Russia Insider, 12 novembre 2015Senza nomeMentre l’esercito siriano continua l’avanzata, un ufficiale siriano spiega a RIA Novosti perché gli attacchi aerei russi sono così efficaci. Avrebbe detto: “Gli aerei siriani sono facilmente rilevabili e i terroristi hanno il tempo di nascondersi. Gli aerei da guerra russi lanciano attacchi da quote più elevate in quanto dotati di sistemi di puntamento e navigazione all’avanguardia. Usano anche bombe guidate“. L’affermazione è senza dubbio vera e spiega perché l’intervento russo s’è dimostrato in termini militari decisivo. Gli aerei dell’Aeronautica siriana sono vecchi velivoli sovietici risalenti agli anni ’60-’80. Aerei come i MiG-21 e MiG-23 furono progettati per i combattenti aerei e non trasportano grandi carichi di bombe. Il MiG-21 si limita a 1000 kg. Il MiG23 a 3000 kg. Li si confronti con i carichi molto più pesanti che gli aerei russi possono trasportare: 4000 kg nel caso dei Su-25, 8000 kg nel caso dei Su-24 e 12000 kg nel caso dei Su-34. I carichi più pesanti dei velivoli russi non solo permettono di trasportare più bombe, ma di trasportarne di molto più grandi, capaci di maggiori danni delle bombe molto più piccole che i siriani usano. Tuttavia, la differenza fondamentale, come l’ufficiale siriano ha detto, sono i sistemi di puntamento. Il sistema di puntamento principale utilizzato dai velivoli siriani è il pilota stesso. L’aereo bombarda ciò che il pilota vede. Ciò significa che l’accuratezza dei bombardamenti dipende dall’abilità del pilota e dato che anche i migliori piloti hanno limiti umani, inevitabilmente significa che la maggior parte delle bombe sganciate dai siriani manca il bersaglio, e l’aereo siriano può volare solo di giorno e con il bel tempo. Ancor più importante però, l’aereo siriano deve volare a bassa quota, dando non solo ai jihadisti ampio preavviso, ma anche che i piloti siriani rischiano sempre di essere abbattuti da missili antiaerei spalleggiabili (“MANPADS”) e da cannoni antiaerei, minaccia mortale per gli aerei che volano a bassa quota e che i jihadisti hanno in abbondanza. Gli aerei russi al contrario hanno altamente sofisticati sistemi di puntamento elettronici. Questi velivoli possono volare ad alta quota, di giorno e di notte, nelle maggior parte delle condizioni atmosferiche e possono colpire i bersagli con una precisione micidiale. Dato che i velivoli russi volano ad alta quota, sono normalmente oltre la portata di MANPADS e cannoni dei jihadisti, che hanno poco o alcun preavviso del loro arrivo. Nella grande maggioranza dei casi i jihadisti non sanno della presenza del velivolo russo fino a quando le bombe arrivano. Il fatto che i russi possano colpire i jihadisti con una precisione micidiale a qualsiasi ora del giorno e della notte, senza preavviso, utilizzando bombe molto più potenti di quelle usate dai siriani, spiega l’assai maggiore efficacia degli attacchi aerei russi. La campagna aerea russa è a livello tecnologico pari solo alle campagne aeree recenti degli Stati Uniti. La grande differenza è che questa volta sono presi di mira i gruppi alleati degli Stati Uniti. A giudicare dalle segnalazioni sul crescente numero di ritirate e diserzioni, l’efficacia della campagna aerea russa comincia ad erodere il morale dei jihadisti. Negli ultimi giorni i russi hanno aumentato il ritmo, sostenendo pubblicamente che la ragione per cui alcuni raid aerei sono stati così efficaci è perché le informazioni sui gruppi jihadisti sono state fornite dall’opposizione siriana. Non è affatto impossibile. Tuttavia pubblicizzando questa affermazione, vera o no, inevitabilmente alimenterà paranoia e sfiducia già presenti tra i gruppi ribelli. Ovviamente è per questo che i russi l’hanno reso pubblico.

Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...