What Does It Mean e cacciatori di rettiliani

David Booth

David Booth

Molti accusano il sito What Does It Mean di essere un “sito di disinformazione finto filo-russo”. In Italia, sono in molti a seguire tale moda ‘americana’ di definire il sito What Does It Mean creazione di un agente della CIA, infiltrato nel mondo dei paladini delle verità occulte e occultate; accusando poi il medesimo ‘agente della CIA’ di fare propaganda ‘anti-americana’, anti-patriottica… schizofrenia genuina come la libertà americana…
Tra coloro a lanciare tali strali vi sono gli integralisti cattolici statunitensi, che accusano tal Robert Booth, di fare disinformazione. Il primo a parlarne fu Jeff Rense, ma lui dice che Booth sarebbe morto nel 2005: “And a summary done in 2005, after the Booth incident had died down“. E’ vero che What Does It Mean ha tendenze catastrofiste, ma chissà perché ciò scandalizza i piccolissimi fan di un tal Giulietto Chiesa, il William Stanley Jevons dell’Italia nel 21.mo secolo, che quanto a catastrofismi non è secondo al ben più simpatico Mago Otelma, “They predict an overwhelming catastrophe for a nation or the world (usually the United States)“. Secondo molte fonti dell”informazione alternativa’ statunitense, che spesso si dimostra la più allineata e schierata con la peggiore propaganda americanista imperante, David Booth sarebbe apparso nel 1979 in qualità di sensitivo che ‘cercava con la mente’ i relitti di aerei, insinuando, nella ‘testa’ di molti, che così si sarebbe ‘infiltrato’ nell’eroico mondo dei cacciatori di rettiliani al potere o dei minutemen pronti a resistere armi in pugno al ‘neo-bolscevismo’ incarnato da Barack Obama…HANGTHECOMMIEDoes anybody know who Sorcha Faal is? There are many of her writings posted on What Does It Mean most of which are very, very anti-American. I wonder how that website stays on board the internet. I purchased a “book” called “Vanya’s Journey”, which took 3 months to arrive. I expected it to be a fiction/about a woman’s spiritual journey, instead it was a hand/plastic spiral bound “manual” containing only a collection of articles that are posted on the website. Really disappointing.” (Educate Yourself), il che spiegherebbe l’odio contro tale fonte da parte degli ‘alternativi’ & affini, al 99% patrioti statunitensi… “There are several theories on who “Faal” is, all of them shadowy and none of them very well substantiated“, insomma girano tante storie, perché crederci allora?
Moreover the public figure selected may reflect who the target of the moment may be. President Obama is the current favorite. Who benefits from that? The right in America primarily“, dagli articoli qui invece si capisce che ‘Booth’ avrebbe simpatie per Obama. “Sorcha Faal is the alleged author of an ongoing series of “reports” published at WhatDoesItMean.com, whose work is of such quality that even other conspiracy nutters don’t think much of it. There is a high chance that “Sorcha Faal” is actually David Booth, the owner/operator of the website, or someone collaborating with him”, da Rational Wiki, ovvero una branca della psciosetta CSICOP/CICAP…

 David Robert Booth

David Robert Booth

Un David Robert Booth ha lavorato per l’intelligence del Dipartimento di Stato, scrivendo, con nome e cognome, il libro State Department Counterintelligence: Leaks, Spies, and Lies. State Department Counterintelligence reveals an insider’s account of leaks, spies, and lies and the bureaucratic machinations that accompany them and adversely affect national security. Robert Booth tells the story of his pivotal role in three multiple year counterespionage and numerous unauthorized disclosure investigations including Fidel Castro’s most damaging US citizen spy. He operated undetected and with impunity for decades before we discovered him. We had been hunting him for years. And now he was about to escape.With the narrative style of a thriller, Booth lures readers into the real world of counterintelligence”.
51DmOMAF2RL._SX331_BO1,204,203,200_E’ chiaro che il David Booth ‘remote viewer’ e ‘padre di Sorcha Faal’, e il David Robert Booth spia dell’intelligence estera degli USA, siano due soggetti diversi, altrimenti i cacciatori di rettiliani dovrebbero spiegare perché un ‘agente della CIA’ si sia ‘infiltrato’ con nome e cognome autentici nella comunità dei ‘moschettieri della verità genuinamente americana’. Una verità spesso consistente nel tipico guazzabuglio cospirazionista che vede la santa alleanza millenaria Gesuiti-Vaticano-Marxismo-Massoneria-Islam coalizzatasi contro i patriottici pistoleri statunitensi dai sani valori e discendenti. L’incubo tipico della piccola borghesia statunitense mai uscita dal trauma del crollo del ‘sogno americano’ del 1929, e soprattutto terrorizzata dall”amico’ comunista di banchieri e sindacati, Franklin Delano Roosevelt, e dal suo ‘socialismo’.
Ed è triste vedere che in Italia la locale ‘comunità cospirazionista’, che si pretende perfino anti-americana, segua caninamente le buffonate ultra-americaniste anche nei loro peggiori pettegolezzi e nelle più torve ideologie. Molti non capiscono, i Ci Sono, e non comprendono la realtà ideologica alla base di certi ragionamenti cospirazionisti dai ‘sani principi americani’. Altri capiscono fin troppo bene, i Ci Fanno, e come i loro colleghi troll antibufale, tengono bordone sull’altra sponda a sostegno dello stesso padrone e degli stessi obiettivi ideologici, mediatici e geopolitici, conducendo una micro-forma di guerra dell’informazione.
Effetto Zagami-Hicke così ampiamente pubblicizzati dai mass media?
Il bello è che lo stesso sito What Does It Mean si fa beffe delle spiegazioni di ciò che molti ottusi, o in malafede, guerrieri ‘del lato illuminato’ della forza, vanno denunciando su internet, a caccia di errori ed erranti. Ma ovviamente, per costoro le notizie fornite da What Does It Mean sono comunque inquinate, a prescindere pure dai link forniti. E proprio quei link, più di una volta, portavano a notizie importanti quanto passate inosservate. Ma ai frequentatori di forum ‘cospirazionisti’ ciò non interessa, a loro basta ripetersi i mantra più luogocomunisti del ‘cospirazionismo american-pecoreccio’; tipico esempio è l’affondamento della nave inglese Lusitania, spacciato da ‘complotto ebraico-bancario’ per fare entrare gli USA nella Prima Guerra Mondiale, sebbene la ‘volgare storia istituzionale’ ci dica che l’affondameno avvenne nel 1915, due anni prima dell’ingresso in guerra degli USA, nel 1917, e che nel frattempo erano state affondate dai sommergibili tedeschi altre navi, battenti bandiera statunitense, senza che Washington facesse una piega.

ROOSEVELT-WAS-A-JEW
Al di là del personaggio, quando Adam Kadmon parla di teorie cospirazioniste per tre quarti diffuse ad arte da determinati ‘cartelli’, dice qualcosa d’importante.

Fonti:
Coast to Coast Am
Biblioteca Pleyades
Biblioteca Pleyades

2 Responses to What Does It Mean e cacciatori di rettiliani

  1. fausto scrive:

    “…il William Stanley Jevons del 21.mo secolo…”

    Un paragone importante, visti i tempi che corrono – ma non è facile mettersi al livello di una mente simile.

  2. michele michy scrive:

    il senso generale di quello che dice adam è semplice,cristallino nella sua essenza.
    viviamo in una matrix perpetua da noi stessi generata,ne siamo le vittime ma anche il carnefice,adam è semplicemente una mente aperta con conseguente grande vera intelligenza incondizionata…….
    certo,non è facile mettere in discussione tutte le nostre certezze acquisite a dogma assoluto.
    ma prima o poi dovremo farlo è il destino dell’essere umano.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...