La Russia ha infiltrato con successo lo SIIL

Fort Russ, 8 febbraio 2016560e9418c36188b34b8b457aSpie ceceni fedeli al Cremlino si sono infiltrate nello Stato islamico in Siria raccogliendo l’ intelligence che l’Aeronautica russa utilizza per scegliere gli obiettivi dei bombardamenti, ha dichiarato il leader della Cecenia alla TV. Ramzan Kadyrov, lo stretto alleato del Presidente Vladimir Putin che ha il serrato controllo della regione a maggioranza musulmana, dal passato di ribellione contro Mosca, ha dichiarato che ceceni si erano addestrati con i combattenti dello Stato Islamico all’inizio della guerra siriana. “Una rete spionistica fu allestita nello Stato Islamico“, citava l’ufficio di Kadyrov sull’intervento sul canale Russia 1, affermando che “i migliori combattenti” della Cecenia furono inviati in Siria per raccogliere informazioni su struttura e numero dei terroristi. “Grazie al loro lavoro di agenti l’Aeronautica russa distrugge le basi dei terroristi in Siria“. Chiestogli dei commenti, Dmitrij Peskov, portavoce di Putin, ha rifiutato di confermare la presenza di forze cecene in Siria. L’intervista completa di Kadyrov sull’argomento dovrebbe essere trasmessa il 10 febbraio. Lo Stato islamico in Siria girò un viedo macabro a dicembre; l’omicidio di un uomo indicato come ceceno e spia dell’intelligence russa. Kadyrov, accusato da gruppi sui diritti umani, ha rapidamente smentito che l’uomo fosse una spia. I ceceni che si oppongono al governo russo, induriti da due guerre contro Mosca, sono anche noti jihadisti che combattono al fianco dello Stato islamico in Siria. Mosca teme possano tornare e compiere attentati in Russia, come hanno minacciato.
La Russia ha lanciato gli attacchi aerei in Siria il 30 settembre e ha istituito una base aerea integrando l’impianto navale esistente. Vi ha fanteria e blindati per proteggere i propri interessi ed istruttori e consiglieri militari che collaborano con l’Esercito arabo siriano. I diplomatici occidentali hanno detto che le forze speciali russe sono attive in Siria; le autorità russe non sono aperte su questo. Ma la TV di Stato, in un’anticipazione del programma completo che sarà trasmessa questa settimana, ha detto che era il momento di parlare delle forze che aiutano a coordinare gli attacchi aerei russi in Siria “a costo della propria vita”, mostrando un campo di addestramento in Cecenia che secondo lui era il luogo dove gli agenti attivi in Siria si erano addestrati. Centinaia di uomini armati fino ai denti con veicoli a quattro ruote motrici venivano mostrati in fila, con un uomo ripreso ripetutamente sparare con una pistola mentre guidava, in ciò che sembrava uno corso di addestramento speciale alla guerriglia urbana. Kadyrov, ex-ribelle ceceno divenuto leale al Cremlino, appare anche sparare con un’arma ad alta potenza su un bersaglio. Ha detto che i suoi uomini in Siria avevano subito perdite. Kadyrov ha detto che ad ottobre voleva inviare militari ceceni in Siria per partecipare alle “operazioni speciali”, ma l’avrebbe fatto solo se Putin l’autorizzava.
Le forze russe hanno combattuto due guerre brutali contro i ribelli ceceni; ma la regione, anche se ancora affronta una limitata insurrezione islamista, ha un ampio margine di autonomia nella Russia ed è stata ricostruita. Kadyrov si dichiara uno dei più fedeli sostenitori di Putin.32ABD5BA-D852-418A-976D-941541B977F2_cx0_cy14_cw0_mw1024_s_n_r1

Ceceni fedeli alla Russia l’aiutano in Siria infiltrando SIIL e al-Qaida
Ramazan Khalidov e Lee Jay Walker, Modern Tokyo Times, 8 febbriao 2016

3000La Federazione Russa è multi-etnica e multi-religiosa e chiaramente le forze armate rispecchiano il mosaico religioso della Siria. I cristiani ortodossi nelle forze armate della Federazione Russa sono predominanti, proprio come i musulmani nelle forze armate della Siria, ma entrambi gli eserciti sono multi-religiosi e complessi. Pertanto, data la realtà dei molti taqfiri caucasici che aderiscono allo SIIL (Stato islamico – IS) e ai gruppi terroristici legati al-Qaida in Siria, non sorprende che ceceni fedeli aiutino le Forze Armate della Federazione Russa in vari modi sul campo, in quella nazione. Le élite politiche di Mosca sono pienamente consapevoli che taqfiri ceceni e caucasici vivono liberamente entro le frontiere aperte di Europa, NATO, Turchia e in certe zone della Georgia. Inoltre, con i petrodollari del Golfo che finanziano il salafismo nel Caucaso e in alcune parti della Federazione russa, le reti terroristiche in Iraq e Siria sono una grave minaccia per le zone di tensione etniche e religiose nel Caucaso. In effetti, gli eventi in Francia evidenziano come la penetrazione islamista sia pericolosa, con i diversi attentati collegati alle forze terroristiche settarie in Siria. A differenza del Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin che sostiene le forze centrali in Siria, è chiaro che il presidente francese Hollande ha sostenuto le varie forze settarie sunnite contro il governo siriano. Tuttavia, dagli attacchi terroristici concretizzatisi in Francia, Hollande converge in una certa misura nella comprensione della politica della Federazione russa. Questa realtà può essere vista con i crescenti attacchi allo SIIL dell’aviazione della Francia. Pertanto, mentre Francia e Federazione Russa bombardano lo SIIL in Siria, e Mosca bombarda le altre forze terroristiche settarie, come al-Nusra, non a caso si gioca anche la carta cecena e caucasica. Il Presidente della Cecenia Ramzan Kadyrov commenta: “Un’ampia rete spionistica è stata allestita nello Stato islamico“. L’osservazione di Kadyrov, musulmano devoto, non sorprendente perché sa dell’esistenza della ratlines da cui armi sofisticate e jihadisti internazionali vengono infiltrati dalla Turchia della NATO. Inoltre, con le potenze di Golfo e NATO coinvolte nelle varie politiche di destabilizzazione, è nell’interesse di Putin e Kadyrov infiltrare le sinistre reti terroristiche e geopolitiche.
A differenza della Siria, dove la Federazione Russa opera con il pieno consenso del governo della nazione, è chiaro che diverse persone legate alle reti terroristiche anti-russe siano state eliminante nella Turchia della NATO. Questo vale per Rustam Altemirov, Zaurbek Amriev, Gaji Edilsultanov, Islam Janibekov, Berg-Hazh Musaev, Ali Osaev e Kaim Saduev, tutti periti in Turchia. Pertanto, parole e promesse di Kadyrov, alludendo all’infiltrazione dello SIIL, su misure antiterroriste e aiuto alla Federazione russa in Siria hanno senso. Kadyrov riferisce apertamente “Grazie al loro lavoro come agenti, l’Aeronautica russa distrugge con successo le basi terroristiche in Siria“. In un articolo su Modern Tokyo Tomese s’è affermato: “Perché molti islamisti ceceni e caucasici entrano in Siria, data la situazione nella regione caucasica della Federazione Russa? Dopo tutto, il governo del Presidente della Cecenia Ramzan Kadyrov chiaramente sconfigge i ceceni islamisti. Pertanto, il motivo per cui gli islamisti ceceni affollano la Siria è che la “loro jihad” interna vacilla rispetto al passato… Inoltre, il motivo per cui altri islamisti provenienti da varie regioni del Caucaso entrano in Siria è dovuto ai problemi in molte regioni, ad esempio in Daghestan, quindi, quali forze sono la ragione di ciò”? Ovviamente, le potenze di NATO e Golfo utilizzano taqfiri ceceni e altri jihadisti internazionali per animosità verso Federazione Russa e Siria. Infatti, è evidente che, quando sembrava che la Siria stesse per essere invasa, alcuna potenza del Golfo e della NATO chiedesse un cessate il fuoco. Tuttavia, ora che le varie forze settarie taqfirite affrontano la nuova offensiva del governo siriano, improvvisamente le potenze di Golfo e NATO cercano la tregua militare. Allo stesso tempo, le stesse nazioni contrarie a Russia e Siria giocano la carta umanitaria da un punto di vista molto distorto. Pertanto, i lealisti ceceni e le varie reti antiterrorismo russe collaborano per infiltrare le diverse forze terroristiche settarie taqfirite in Siria.Ramzan KadyrovTraduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Advertisements

One Response to La Russia ha infiltrato con successo lo SIIL

  1. Pingback: La Russia ha infiltrato con successo lo SIIL - Vox Populi Blog

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...