I piloti russi si addestrano in Crimea a distruggere lo scudo missilistico ai confini della Russia

Senza dubbio parte, ma non solo, delle promesse “adeguate” risposte alle provocazioni della NATO.
Dmitrij Litovkin, Izvestija, 7 giugno 2016 – Russia Insiderveqnb_kni9oIl nuovo poligono aerospaziale russo in Crimea sarà un luogo unico per l’addestramento dei piloti di bombardieri Su-24M e Tu-22M3 nel tiro e bombardamento contro obiettivi navali e terrestri. Come il direttore della rivista Arsenal Otechestva, Viktor Murakhovskij, ha detto alle Izvestija, la nuova struttura farà parte del Centro di Volo Sperimentale Chkalov di Aktjubinsk, dove si sviluppano nuovi metodi, sistemi ed armamenti. “La parte più difficile dell’addestramento sono gli attacchi aerei a obiettivi navali, quando gli aerei operano da terra“, ha detto Murakhovskij alle Izvestija. “Dal crollo dell’Unione Sovietica, l’Aeronautica russa fu privata di questa possibilità. Il vantaggio di Chauda è che ha il massimo di giornate di sole, in modo che i voli siano quasi continui. L’impiego dei cacciabombardieri contro sistemi missilistici e posizioni di colonne corazzate deriva dall’esperienza in combattimento nella campagna siriana. Eliminare gli obiettivi navali non è l’ultima delle cose“, sottolineava Murakhovskij. Secondo l’esperto, non solo gli aspetti delle battaglie aeree, ma anche contro complessi bersagli a terra come posti di comando mobili, batterie di missili da crociera in fase di pre-lancio, colonne blindate in marcia ed anche obiettivi navali, sono perseguiti nell’addestramento al combattimento. I Comandanti delle Forze Aerospaziali sono riservati sui dettagli dell’addestramento dei piloti; tuttavia, come il caporedattore della rivista Vzlyet Andrej Fomin ha detto alle Izvestija, esso comprende il lancio fisico di bombe e i cosiddetti lanci “elettronici” di missili da crociera antinave. I Su-24M e Tu-22M3 trasportano un carico bellico di diverse tonnellate, come bombe OFAB-250 e FAB-1500. Inoltre, il Tu-22M3 può anche lanciare missili da crociera Kh-22 e Kh-15. “Il bombardamento di obiettivi navali rischiava di limitarsi ai lanci elettronici“, secondo l’esperto. “Il prezzo di un missile da crociera antinave è troppo alto per lanciarlo. Allo stesso tempo, il controllo elettronico permette oggi la registrazione della preparazione dei piloti al lancio avendo dati su parametri del bersaglio e relativo puntamento e aggancio, e su possibilità di eliminarlo, dall’elevato grado di precisione“. Secondo Viktor Murakhovskij, il nuovo centro di addestramento influenzerà non solo le operazioni di bombardamento.
La preparazione del primo reggimento di caccia imbarcati Mikojan MiG-29K nel centro di prova ed addestramento di Saky è iniziata. Nitka, come i militari la chiamano, è una sorta di trampolino di lancio per aerei d’attacco e campo d’atterraggio che imita il ponte della portaerei Admiral Kuznetsov completo di tutti i sistemi di controlli e freno necessari per addestrarsi a decollare e atterrare dalla portaerei. “Il Mikojan MiG-29K è l’unico aereo d’attacco capace d’impiegare i due nuovissimi missili antinave Kh-31 e Kh-35. Il nuovo poligono offrirà anche nuove possibilità per i piloti della portaerei di migliorare le proprie capacità“. Il comandante delle Forze Aerospaziali russe Viktor Bondarev ha già dichiarato che i piloti colmeranno le lacune nel volto in alto mare e nell’impiego di armamenti navali. Il rappresentante ufficiale della Flotta del Mar Nero Vjacheslav Trukhachev ha detto alle Izvestija che l’addestramento dei piloti dei Mikojan MiG-29K durerà fino al 1° luglio. A metà estate il reggimento sarà trasferito sulla portaerei Admiral Kuznetsov ed entrerà in servizio operativo nel Mediterraneo. “Il Ministero della Difesa ha mostrato i video in cui i bombardieri russi distruggono le infrastrutture delle organizzazioni terroristiche in Siria“, afferma il Professor Vadim Kozjulin dell’Accademia delle Scienze Militari, esprimendo le sue opinioni alle Izvestija. “Ora possiamo anche esercitarci in Crimea, in relazione alla base della difesa antimissile nazionale degli USA costruita in Romania; sarà un messaggio per Stati Uniti e NATO avvertendoli che Mosca non lascerà inevase le loro azioni ostili alle frontiere della Russia“.mig-29kub_kh-35Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...