Il terrorista di Orlando ha lavorato per l'”Ombra della CIA”

Il terrorista di Orlando ha lavorato per l’azienda che controlla le centrali nucleari degli USA
Paul Sperry, editorialista del New York Post e docente dell’Hoover InstitutionCounterjihad 13 giugno 2016

omar-mateen-11Il terrorista della discoteca di Orlando che ha giurato fedeltà allo SIIL ha lavorato per quasi un decennio per un importante contractor del Department of Homeland Security, allarmando su simpatizzanti ed agenti del SIIL infiltrati nell’agenzia federale istituita dopo l’11 settembre per combattere i terroristi.
I funzionari dicono che Omar Mir Seddique Mateen, afgano-statunitense che aveva la licenza per due armi da fuoco e una licenza ufficiale di sicurezza, era impiegato dalla società di sicurezza G4S Secure Solutions USA Inc. dal 10 settembre 2007. La società Jupiter, della Florida si fuse con la Wackenhut Corp. dopo l’11 settembre ed ha contratti federali. “G4S sostiene l’US Department of Homeland Security, Customs and Border Protection (CPB), con le sue operazioni al confine degli Stati Uniti col Messico e l’US Immigration and Customs Enforcement (ICE) per il trasporto di immigrati clandestini nelle aree urbane“, dice la società in un opuscolo dal titolo “Fornire manodopera ai servizi pubblici“. Il contratto della DHS con la G4S vale 234 milioni di dollari. Il contratto prevede che uno dei “requisiti della prestazione” sia identificare “sospetti terroristi” che tentano di entrare negli Stati Uniti. Il contraente per la sicurezza fornisce guardie di sicurezza e altri servizi di sicurezza al “90 per cento degli impianti nucleari degli USA“. G4S utilizza autobus blindati per il trasporto di “centinaia di migliaia di clandestini” da città a città e da città al confine USA-Messico. Ma all’inizio del mese, Judicial Watch ha rivelato che G4S ha di nascosto trasportato su autocarri e rilasciato clandestini dal confine alle città interne statunitensi. Gli immigrati erano classificati OTM (diversi dai messicani), comprendenti clandestini soprattutto dell’America centrale, ma possibilmente anche provenienti da Medio Oriente e Pakistan. “Una società di sicurezza a contratto del governo degli Stati Uniti trasporta OTM dal Border Patrol di Tucson, dove sono in custodia, a Phoenix“, afferma il gruppo di controllo governativo di Washington. “L’azienda si chiama G4S e sostiene di essere il gruppo per la sicurezza leader mondiale con attività in oltre 100 Paesi e con 610000 dipendenti“.
Non è chiaro se il 29enne Mateen abbia lavorato su contratto federale o trattando coi detenuti federali. Uno dei suoi incarichi era il trasporto e la guardia di detenuti giovanili locali dello Stato della Florida. La controllata per cui lavorava, la G4S Secure Solutions USA Inc., ha sede a Jupiter, in Florida, appena a sud della residenza di Mateen a Fort Pierce, sempre in Florida. E’ anche non noto se avesse il nulla osta di sicurezza federale, o che tipo di controllo di sicurezza la G4S abbia effettuato prima di assumere Mateen, che ha continuato a custodire i detenuti nonostante i rapporti secondo cui aveva apertamente elogiato lo SIIL nelle conversazioni con i colleghi, ed anche dopo che fu indagato dai federali per legami col terrorismo almeno nel 2013. In una newsletter del 2012 della società, G4S si congratulò con Mateen per i cinque anni di servizio. I tentativi di raggiungere i rappresentanti della G4S non hanno avuto successo. Ma la stessa brochure aziendale dice che gli agenti di sicurezza “sono sottoposti a una rigorosa inchiesta comprendente aspetto psicologico, passato e screening criminale“. I test per simpatie jihadiste non appaiono. “Dal reclutamento, formazione e istruzione ai controlli sul passato, i nostri addetti della sicurezza supereranno le vostre aspettative“, assicura il contraente G4S, la prima azienda per la sicurezza a ricevere contratto e certificazione dal DHS, che aiuta il governo federale anche nelle emergenze per “minacce terroristiche”. Impiegando più di 50000 statunitensi, G4S fornisce supporto per la sicurezza a diverse altre agenzie federali, come i dipartimenti di Stato, Interni, Lavoro, Giustizia, Energia, IRS e Drug Enforcement Administration. La società di sicurezza è anche partner di US Army, US Air Force e NASA. Attraverso l’US General Services Administration, l’azienda fornisce guardie, agenti penitenziari, agenti di sicurezza, addetti ai bagagli, impiegati alla sicurezza e autisti di bus per detenuti, con contratti da centinaia di milioni di dollari.
Non è la prima volta che un contraente federale impiega un importante terrorista islamico. Nel 2008, la Convergys Corporation di Charlotte, NC, fu criticata per aver impiegato un operatore di computer musulmano che manteneva apertamente un sito web jihadista con immagini raccapriccianti di soldati statunitensi fatti saltare in aria dai terroristi di al-Qaida all’estero, dicendo “mi suscita grande gioia“; Convergys all’epoca ebbe un contratto federale di 2,5 miliardi di dollari per istituire centri di comunicazione di emergenza in caso di attacchi terroristici e altri disastri. Il dipendente, il 22enne Sami Khan, era un operativo di al-Qaida che fu ucciso nel 2011 in un attacco dei droni USA nello Yemen.imageLa “cristiana ombra della CIA” G4S collegata al disastro nucleare di Indian Point?
Aaron Hutchins, Blind Bat News 11 febbraio 2016

Li abbiamo denudati e immersi nell’acqua in modo che l’elettricità funzionasse bene… Vorrete che vi temano“, ‘Mpho’, ex-guardia carceraria della G4S intervistato dalla BBC.

NuaOdisha-153-G4SLa stessa malvagia G4S ‘cristiana’ basata nell’impero inglese, finita sotto un’inchiesta della BBC per torture ai prigionieri, è responsabile della sicurezza delle centrali nucleari degli Stati Uniti (e altri Paesi occidentali), tra cui Indian Point della Entergy, New York. La G4S Secure Solutions (già G4S Wackenhut) sostiene di essere la società di sicurezza più grande al mondo. Nacque a Wackenhut in Florida, fu rilevata da una società olandese e poi fusa con un’altra società per creare la G4S plc del Regno Unito. L’US Department of Energy ha contratti con la Nuclear Security Services Corporation (NSSC) della G4S. La G4S ‘cristiana’ è pesantemente coinvolta nelle operazioni israeliane di apartheid/olocausto dei palestinesi nelle prigioni illegali. Il vescovo Desmond Tutu, un vero cristiano che ha subito in prima persona l’apartheid del Sud Africa, nel 2014 accusò G4S di torturare i bambini palestinesi detenuti!
Nel 2010, tre guardie inglesi della G4S ‘cristiana’ uccisero un uomo su un volo della British Airways soffocandolo. I passeggeri dichiararono di aver sentito la vittima dire “cercano di uccidermi!
Wackenhut è stata accusata di carenze nella sicurezza in diverse basi militari statunitensi negli Stati Uniti, e anche nelle centrali nucleari. Nel 2007, nell’Idaho, a Dirk Kempthorne (mentore dell’attuale governatore Butch Otter) fu chiesto d’indagare sulla sicurezza per le centrali nucleari della Wackenhut, mentre era segretario degli Interni. Wackenhut fu anche accusata di frodare i propri dipendenti: “E’ importante che gli appaltatori federali come Wackenhut, che ricevono dollari dai contribuenti e tutelano gli interessi vitali del nostro Paese, dimostrino correttezza verso i dipendenti e sostengano gli sforzi per elevare gli standard professionali per la sicurezza il più possibile“. Dice Bob Casey, senatore degli Stati Uniti della Pennsylvania. A quanto pare le orecchie di Kempthorne erano sorde a tali richieste. Wackenhut è anche chiamata “L’ombra della CIA”: “Una grande società privata, con un CdA di ex-funzionari di CIA, FBI e Pentagono è incaricata di proteggere le strutture per armi nucleari, reattori nucleari, l’oleodotto dell’Alaska e oltre una dozzina di ambasciate degli USA all’estero; ha vecchi legami con un’organizzazione radicale di estrema destra; ha 30000 uomini e donne armati e segretamente aiutò l’Iraq ad ottenere armi sofisticate“? (Biblioteca Pleyades)
Per por fine alla crescente attenzione dei media su l’apertamente corrotta e inetta G4S Wackenhut, nel 2010 cambiò nome in G4S Secure Solutions. I contratti comprendono il servizio di ‘sicurezza’ per i disastrati reattori nucleari degli USA (come Nuclear Security Services Corporation), anche quelli gestiti dall’Entergy.1Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Annunci

One Response to Il terrorista di Orlando ha lavorato per l'”Ombra della CIA”

  1. Pingback: Blackwater Malta, tra mercenari e migranti | Aurora

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...