La relazione russo-giapponese diventa seria

MK Bhadrakumar, Indian Punchline 18 giugno 2016

projectmapNon c’è bisogno di leggere molto sulla coincidenza del viaggio del Presidente cinese Xi Jinping in Polonia e dell’arrivo in Giappone di un dignitario straniero. Sergej Naryshkin, portavoce della Duma russa, numero due nella gerarchia di Mosca e stretto collaboratore del Presidente Vladimir Putin. Tuttavia, la coincidenza non può passare del tutto inosservata. A dire il vero, l’intesa Russia – Cina non impedisce a ognuno dei due Paesi di avere relazioni con un Paese terzo dai rapporti difficili con l’altro. L’obiettivo primario di Xi nella visita in Polonia sarà promuovere l’iniziativa Via e Fascia, mentre Naryshkin è in una missione politica e diplomatica assai sensibile. La visita di Naryshkin in Giappone avviene cinque settimane dopo l’incontro del Primo ministro Shinzo Abe con Putin a Sochi, il 6 maggio. Abe si era recato a Sochi, nonostante il parere contrario del presidente Barack Obama che telefonò per farlo desistere, temendo che diluisse la campagna occidentale per ‘isolare’ la Russia. Tokyo ha ora accolto Naryshkin nonostante sia sotto le sanzioni occidentali. Naryshkin è stato ricevuto da Abe. Parlando ai media di Tokyo, Naryshkin ha rivelato che Abe si recherà ancora in Russia per partecipare al Forum Economico Orientale di Vladivostok ai primi di settembre. Ha anche ribadito l’intenzione di Putin di compire la tanto attesa visita in Giappone quest’anno. (TASS) Nel frattempo, è stato annunciato a Tokyo che i due Paesi terranno una riunione la prossima settimana per discutere della vecchia disputa territoriale sulle isole Curili. Certo, le aspettative sollevate nella riunione del mese scorso a Sochi, tra Putin e Abe, continuano. I fitti scambi, possibilmente 3 vertici quest’anno tra Abe e Putin, sottolineano la ritrovata volontà politica di normalizzare i rapporti. Tuttavia, Russia e Giappone hanno punti di vista molto diversi su come risolvere la disputa territoriale. Mentre la Russia sottolinea l’importanza della dichiarazione congiunta Giappone-Unione Sovietica del 1956, che afferma che due delle isole sarebbero state restituite al Giappone dopo la firma del trattato di pace, il Giappone afferma che il trattato di pace sarà firmato solo dopo che la disputa territoriale sarà risolta. La Russia intensifica ultimamente anche la militarizzare delle isole Curili. Non sorprende che il commento di Xinhua sulla riunione di Sochi sottovaluti il rinnovato attivismo russo-giapponese quale “mera manovra diplomatica”, notando, “La visita di Abe (a Sochi) aveva due obiettivi. Primo, la visita aveva lo scopo di modificare i rapporti con la Russia e aprire la difficile situazione diplomatica con i Paesi confinanti… la Russia ora ha un’economia debole, e il Giappone, Paese ospitante il vertice del Gruppo dei Sette (G7) di quest’anno, prevede di aiutare la Russia a superare il blocco in cambio di concessioni su questioni come la disputa territoriale. Secondo e più importante, la visita aveva lo scopo di distrarre l’attenzione del pubblico e di avere il sostegno per vincere alle elezioni parlamentari”. Secondo Xinhua Abe metterebbe a repentaglio le relazioni Giappone-USA con il suo flirt con Putin. (Xinhua) Tuttavia, si è tentati di suggerire che vi è di più nell’impegno russo-giapponese di quanto appaia.
In poche parole, Abe sembra essere mortalmente serio nel normalizzare i rapporti del Giappone con la Russia e sull’eredità storica. A Sochi ha proposto una cooperazione economica in otto punti che la parte russa avrebbe trovato attraente. Il piano d’azione di Abe riguarderebbe cooperazione ad ampio raggio con la Russia su medicina; “città intelligenti”; rapporti economici tra piccole imprese giapponesi e russe; sviluppo congiunto di petrolio, gas e altre risorse energetiche (anche espansione della produzione, diversificazione dei prodotti petroliferi e stretta collaborazione sulla filiera distributiva); diversificazione e aumento della produttività dell’industria russa; promozione industriale su larga scala nell’Estremo Oriente della Russia per farne la base per le esportazioni verso i mercati dell’area Asia-Pacifico; cooperazione nel nucleare, nelle tecnologie dell’informazione e nelle tecnologie avanzate; ampliamento della cooperazione turistica, culturale e negli scambi tra cittadini. Abe ha detto a Putin: “Voglio superare il pensiero passato creando un piano che consenta al popolo russo di beneficiare direttamente dalla cooperazione con il Giappone sviluppando l’economia della Russia. Se possiamo raggiungere questo obiettivo, rafforzeremo considerevolmente i legami tra i nostri Paesi. Ho intenzione di fare del mio meglio verso questo obiettivo; Vladimir, spero che prenda seriamente in considerazione la proposta. Mi piacerebbe collaborare con voi per migliorare notevolmente i rapporti russo-giapponesi”. Molto poco è stato divulgato sui colloqui di 3 ore riguardanti anche la controversia territoriale. Ma, curiosamente, Abe ha poi detto ai media, “Per fare un passo avanti su questo tema in stallo dobbiamo far avanzare i negoziati secondo nuove idee, diverse da approcci e idee provati finora. L’ho espresso al Presidente Putin ed è d’accordo con me su questo modo di pensare”. Ora, cosa voleva dire Abe? Il Giappone finora aveva la posizione che il trattato di pace può essere concluso tra i due Paesi chiudendo formalmente le ostilità della seconda guerra mondiale. solo dopo che la disputa territoriale sia risolta in pieno. Ha accennato a nuove flessibilità nella posizione giapponese? Questa è la grande domanda.shinzo-abe-vladimir-putinTraduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...