15 nuovi F-35A messi a terra perché difettosi

David Cenciotti, The Aviationist, 16/9/2016

f-35a-lf-grounded-topDiverse linee di raffreddamento difettose sono state identificate nelle ali di alcuni F-35A della Luke Air Force Base, portando alla decisione di sospenderne temporaneamente le operazioni di volo. Va notato che il problema non interessa tutti gli esemplari CTOL (decollo e atterraggio convenzionali), ma 13 F-35A dell’US Air Force e 2 della Royal Norwegian Air Force. È interessante notare che, tra i 4 aeromobili consegnati ai norvegesi, solo il terzo e il quarto ricevuti dal Partner Training Center della Luke Air Force Base hanno componenti difettosi. Alcuni dettagli sulla messa a terra sono stati diffusi dalla RNoAF. L’F-35, così come molti altri velivoli, utilizza i serbatoi di carburante per il sistema di raffreddamento di bordo, implicando l’installazione di diverse linee di raffreddamento nei serbatoi, permettendo il raffreddamento liquido dell’avionica e di altri sistemi del velivolo. Nelle operazioni di manutenzione, in uno dei velivoli statunitensi si è scoperto che i materiali isolanti delle linee di raffreddamento si sono decomposti, inquinando il carburante. I controlli successivi hanno confermato lo stesso problema in altri aeromobili dotati delle linee di raffreddamento dello stesso fornitore. Secondo il ministero della Difesa norvegese, la questione è dovuta alle linee di raffreddamento prodotte da un particolare subappaltatore ed installate solo nei serbatoi di carburante alari di 15 velivoli, 13 degli Stati Uniti e 2 della Norvegia. Tuttavia, altri 42 velivoli attualmente in produzione hanno ricevuto componenti dallo stesso fornitore (compresi i 3 velivoli norvegesi da consegnare il prossimo anno). “Siamo molto soddisfatti del nostro velivolo, finora, sia in termini di prestazioni che per capacità tecniche“, dice il comunicato che fornisce ulteriori informazioni sul problema: “Non è un difetto di progettazione, ma è causato da un fornitore che utilizzava materiali e tecniche di sigillatura improprie per tali componenti“.
Il Maggiore-Generale Morten Klever, direttore dell’ufficio del programma norvegese dell’F-35 afferma che si aspetta che Lockheed Martin identifichi le misure adeguate per correggere il problema attuandole il più rapidamente possibile. “Appare un incidente isolato. Ci aspettiamo che vada risolto quando riceveremo i prossimi aerei attualmente in produzione. L’F-35 sarà la chiave della difesa della Norvegia nei prossimi decenni, e di conseguenza abbiamo imposto requisiti molto rigorosi sul velivolo“, dice il Maggiore-Generale Klever nel comunicato ufficiale norvegese. Dato che non tutti gli aerei sono affliti dal problema, i piloti della Luke Air Force Base potranno addestrarsi sugli altri aerei nella base, come gli altri 2 aviogetti norvegesi, nonché quelli italiani ed australiani.rnoaf-f-35-2Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...