Massiccio attacco informatico ai giganti del web

Science Post 23 ottobre 2016

_80960839_469850173Il 21 ottobre 2016 si è avuto un complesso e vasto attacco informatico che bloccava alcuni giganti informatici di Stati Uniti e Europa. I gruppi hacker di Wikileaks e Nuovo Mondo avrebbero rivendicato l’attacco. Netflix, Twitter, Spotify, Amazon, eBay, Playstation Network, Airbnb, Reddit, CNN, The New York Times, ecc. L’elenco dei grandi siti colpiti il 21 ottobre 2016 dal grande attacco informatico è lungo. Solo interrotti o completamente bloccati, questi siti hanno subito un notevole attacco via Distributed Denial of Service (DDoS) che colpiva una società intermediaria, la Dyn, ponte tra gli indirizzi IP e i domini dei siti web. Questa società è responsabile del passaggio dagli indirizzi IP (numeri consecutivi) ai nomi di dominio dei siti (DNS, Domain Name Service. Esempio: http://www.twitter.com). Gli attacchi informatici DDoS mettono fuori servizio un server con un sovraccarico di query o monopolizzandone le risorse fino allo spegnimento. Rendendo non disponibile il server della società Dyn, l’accesso ai siti citati diventa impossibile. Nella notte tra 21 e 22 ottobre, la Dyn comunicava che il problema era stato risolto. Tutti i siti resi inaccessibili per ore erano di nuovo on-line. L’attacco DDoS potrebbe essere stato orchestrato da centinaia di migliaia di oggetti in linea “piratati”, come telecamere di sorveglianza, lettori DVD e monitor per bambini, il cui controllo è stato sottratto ai proprietari, secondo il New York Times, direttamente colpito dall’attacco. FBI e Dipartimento della Sicurezza Interna se ne occupano e secondo Politico, gruppi di hacker di Wikileaks e Nuovo Mondo l’avrebbero rivendicato. “Abbiamo voluto mettere alla prova il vostro potere“, aveva detto a Politico un portavoce di Nuovo Mondo, denominato Profeta. Tuttavia, gli investigatori sono scettici e indagano su altre cause, come un attacco da un altro Stato, per esempio. Tale tipo di attacco sembra moltiplicarsi negli ultimi tempi, contro anche Yahoo, bersaglio di un hacker che ha compromesso i dati di 500 milioni di utenti, o la francese OVH, che ha subito il mese scorso un enorme attacco DDoS attraverso telecamere di sorveglianza. Infine, a settembre, l’esperto d’informatica Bruce Schneier avvertiva che “qualcuno si addestra a distruggere internet“.screen-shot-2016-10-21-at-2-32-38-pm-e1477057157771Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

One Response to Massiccio attacco informatico ai giganti del web

  1. Pingback: Massiccio attacco informatico ai giganti del web | Una Lira per l'Italia

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...