La sicaria di Aleppo

Alessandro Lattanzio, 6/12/2016

Ad Aleppo viene davvero bombardato un ospedale, ma stavolta, curiosamente, i vari organi di propaganda filo-taqfirita, dal NY Times, giù nello scarico, fino a Fattoquotidiano, Repubblica, RAI, Mediaset, La7 dell’odioso lercio sionistello Mentana, fino ai pornogiornaletti islamo-fascisti come il manifesto, con la sua polena tarlata Manlio Dinucci, il sirenettto mezzo ‘antimperialista’ per lucro e mezzo procuratore delle femen ucronaziste, hanno ovviamente taciuto e ignorato l’ennesima dimostrazione di “umanità” dei giovani freedom fighters islamo-nazisti della CIA in Siria, per la cui causa le “anime liberali” hanno speso in questi cinque anni fino all’ultimo grammo di dignità, assieme alle mutande di pizzo sporche, che tanto negli harem sauditi non servono, essendo i cammellieri arricchiti di bocca buona. Apprezzerebbero perfino scorfani come Lucia Annunziata del Fuffington Post, il giornaletto-cult della semiborghesia liberal-parassitaria europea, o Federica (mai nome più azzeccato) Mogherini, escrezione del PD, culmine della degenerazione politico-sociale italiana.15392818Il 5 dicembre 2016, i terroristi bombardavano un ospedale da campo russo nel quartiere al-Furqan, ad Aleppo, allestito per prestate i primi soccorsi ai civili utilizzati come scudi umani dai terroristi rintanati ad Aleppo est. L’attacco con i mortai assassinava due medici russe e feriva diversi ricoverati. Venivano distrutti un reparto pediatrico, uno di chirurgia, uno di terapia intensiva, un laboratorio e la sala per i raggi x.
Il portavoce del Ministero della Difesa della Federazione russa Maggior-Generale Igor Konashenkov dichiarava “Oggi, alle 12:21-12:30 (ora locale), un centro medico mobile del Ministero della Difesa russo ad Aleppo è stato bombardato dai terroristi durante l’apertura al pubblico. In conseguenza del bombardamento del reparto aperto al pubblico, una dottoressa militare russa è stata uccisa e due medici specialisti gravemente feriti. Sappiamo chi ha fornito ai terroristi le informazioni sull’ospedale russo e le relative coordinate esatte. Quindi non solo gli esecutori materiali sono responsabili dell’assassinio e del ferimento dei nostri medici che prestavano soccorso ai bambini di Aleppo”.

Nadezhda Durachenko

Nadezhda Durachenko

Galina Mikhajlova

Galina Mikhajlova

Il dipartimento di Stato degli USA negava di aver dato le coordinate dell’ospedale russo ai terroristi. Il portavoce Mark Toner diceva che gli Stati Uniti non potevano verificare i rapporti sul bombardamento dell’ospedale da campo russo, “Ho visto i rapporti. Non possiamo confermare; è difficile, ovviamente, dati combattimenti e assenza di accesso a ciò che è successo sul campo“.

Mark Toner, il militare buffone della corte clintoniano-obananesca.

Mark Toner, il buffone della corte clintoniano-obananesca.

Il portavoce del Ministero della Difesa russo Maggior-Generale Igor Konashenkov, dichiarava che i terroristi di al-Qaida avevano le coordinate esatte della struttura ospedaliera grazie a “Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e altri Paesi simpatizzanti. Al di là di ogni dubbio, i terroristi hanno aperto il fuoco. Sappiamo che i terroristi hanno ricevuto dati e coordinate precisi sull’ospedale da campo russo. Il sangue dei nostri militari è anche sulle mani di chi ha ordinato la strage. Di chi ha creato, promosso e armato tali bestie… che chiamano… ‘opposizione’. Su di voi, mandanti dei terroristi provenienti da Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e altri Paesi simpatizzanti“.15304110

40cbefaa161f780715d43aa179ca37bf88274a35Intanto l’UE pretende di offrire aiuti finanziari alla Siria, se permette ad al-Qaida di occupare alcune regioni della Siria, come ha affermato la rappresentante degli affari esteri dell’UE Federica Mogherini, notoria nullità umana e politica, degna epressione-escrezione del partito neofascista al potere in Italia, il Partito Democratico. Mogherini affermava baldanzosa di essere “convinta che la caduta di Aleppo non porrà fine alla guerra”. Infatti, l’Unione europea prepara una proposta alla Siria, “L’UE prevede di offrire aiuti finanziari a Damasco se permetterà ai terroristi di occupare alcune regioni della Siria. Bruxelles non insiste più sulla caduta del Presidente siriano Bashar al-Assad… Le nuove proposte dell’UE sono state espresse dal capo della politica estera Federica Mogherini, in un incontro con i capi dei gruppi terroristi in Siria, due settimane prima”. Secondo una fonte pro-terroristi, “Ciò che Mogherini vuole, è presentare un piano dell’UE per risolvere il conflitto. C’è un passaggio, ma i dettagli sono vaghi. In cambio, se tutte le parti sono d’accordo e ognuno fa ciò che dice l’Unione Europea, ci saranno molti soldi“. La “Transizione politica” di cui sproloquia Mogherini, su ordine delle intelligence di USA, Regno Unito, Francia, Germania e Turchia, è la creazione di un nuovo governo illegittimo in Siria, agli ordini della NATO e che permetta la “devoluzione del potere alle province della Siria, consentendo alle forze ‘ribelli moderate’ di essere integrate nelle forze di sicurezza locali“, a cui l’UE offrirebbe aiuto finanziario e, ovviamente, altre armi.

La barboncina federica e i suoi padroni

La barboncina federica e i suoi padroni

La barboncina federica e i suoi padroni

La barboncina federica e i suoi padroni

Infatti, Russia e Cina imponevano il veto a un progetto di risoluzione proposto da Spagna, Egitto e Nuova Zelanda, al Consiglio di Sicurezza,  per un cessate il fuoco ad Aleppo, mentre il Venezuela votava contro. Il rappresentante permanente della Siria alle Nazioni Unite, Dr. Bashar al-Jafari, invitava i Paesi che pretendono di essere a favore degli interessi del popolo siriano o della soluzione politica o d’eliminare il terrorismo, a coordinarsi con il governo siriano. Al-Jafari indicava che i Paesi che sostengono il terrorismo sognano di distruggere la Siria come avevano fatto con Iraq, Libia e Yemen, ma affermava che tali sogni resteranno tali. Indicava come Stati Uniti, Francia e Regno Unito, fin dai primi giorni della guerra terroristica imposta alla Siria, agiscono sostenendo il terrorismo sia dentro che fuori il Consiglio di Sicurezza, e denunciava il bombardamento dell’ospedale da campo russo che ricoverava e curava i civili liberati dall’Esercito arabo siriano dai terroristi di Jabhat al-Nusra, che li usavano come scudi umani. Inoltre, indicava che tali Paesi, assieme a Turchia, Qatar e Arabia Saudita, avevano avuto molte riunioni e consultazioni, ufficiali e non, per proporre diversi progetti di risoluzione che deviavano l’ONU dai suoi principi votati a pace e sicurezza internazionale. Al-Jafari affermava che il governo siriano, sostenuto dagli alleati e in conformità con i principi del diritto internazionale, non cederà ai tentativi di Stati Uniti, Francia e Regno Unito di sfruttare al Consiglio di Sicurezza per sostenere i terroristi in Siria, e che non rinuncerà al dovere costituzionale e legale di cacciare i terroristi da Aleppo e da tutta la Siria. Infine indicava che gli inviati speciali delle Nazioni Unite Staffan De Mistura e Stephen O’Brien ammettevano che i terroristi usavano i civili ad  Aleppo come scudi umani fin dal 2012. Al-Jafari affermava che i fatti raccapriccianti narrato dalla popolazione liberata dimostrano che le loro sofferenze erano dovute alle organizzazioni terroristiche. Avvertiva che l’adesione del governo siriano e degli alleati a tutti i precedenti cessate il fuoco era volta solo a salvare la vita dei civili, chiedendosi se il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite abbia imposto tregue solo per permette ai terroristi di riprendersi e migliorare le posizioni, sottolineando gli sforzi del governo siriano, fin dai primi giorni della guerra al terrorismo, nell’affrontare il dozzinale ricatto politico di certi Paesi, e accusava le organizzazioni “umanitarie” internazionali, tra cui l’Ufficio per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA), di aver abbandonato le loro responsabilità verso i civili liberati ad Aleppo, al traino di certi Stati membri del Consiglio di sicurezza che propongono risoluzioni a favore del terrorismo in Siria. Il rappresentante permanente della Russia Vitalij Churkin dichiarava che la proposta bocciata non chiedeva la cacciata dei terroristi ad Aleppo, ma piuttosto che il cessate il fuoco proposto avrebbe permesso ai terroristi di riorganizzarsi. Una provocazione simile all’attentato all’ospedale da campo di Aleppo e a certe idee deplorevoli promosse dalla delegazione degli Stati Uniti. Da parte sua, l’inviato cinese osservava che la risoluzione della crisi doveva evitare la politicizzazione della situazione umanitaria ed affrontava l’inviato del Regno Unito affermando che il Consiglio di Sicurezza non è un luogo per attaccare altri Stati e che va adottato un approccio responsabile e conforme ai fini della Carta delle Nazioni Unite. Infine l’inviato del Venezuela riteneva che la proposta non rispecchiasse la situazione sul campo, in particolare la minaccia delle organizzazioni terroristiche nei quartieri orientali di Aleppo, osservando che tale “risoluzione” avrebbe permesso a certi Stati membri del Consiglio di sicurezza di continuare a sostenere direttamente i gruppi terroristici che supportano dall’inizio della crisi in Siria. L’inviato del Venezuela ribadiva la necessità del dialogo politico, ma che ciò non significa che il governo siriano deve rinunciare alla responsabilità di proteggere il popolo siriano dal terrorismo.

Dr. Bashar al-Jafari

Dr. Bashar al-Jafari

L'unica e sola risposta agli sproloqui della sicaria islamonazista moherini.

L’unica e sola risposta agli sproloqui della sicaria islamonazista mogherini.

Fonti:
SANA
The Duran
The Duran
The Duran

One Response to La sicaria di Aleppo

  1. pauldroogo scrive:

    Gentiloni, Bonino e Terzi di Sant’Agata dovrebbero essere estradati e consegnati alla giustizia siriana.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...