Le Forze Speciali russe eliminano i capi dei terroristi in Siria

South Front

crb-flmxeaaksqfSecondo esperti ed analisti, le Forze Speciali russe partecipano attivamente alle operazioni militari in Siria, contribuendo all’eliminazione dei capi dei terroristi.
L’operazione militare avviata ad Aleppo è stata preparata da tempo e consiglieri militari ed ufficiali delle Forze Speciali russi vi hanno contribuito, secondo i media russi che citano esperti militari indipendenti. Secondo loro, ciò è confermato da numerose azioni per eliminare i capi più noti dei gruppi terroristici, con conseguenti perturbazioni e perplessità tra i terroristi. Prima dell’offensiva dell’Esercito Arabo Siriano, sulle reti sociali dei terroristi si riferiva della morte di dieci ben noti capi. La maggior parte liquidata a distanza con fucili da cecchino di grosso calibro. Altri con attacchi missilistici delle Forze Aerospaziali russe durante telefonate via cellulare o satellitare, indicando l’utilizzo di munizioni guidate. Tuttavia, con l’inizio della battaglia nei quartieri orientali di Aleppo, la tendenza proseguiva. Negli ultimi 10 giorni è stata indicata l’eliminazione di Abdulhamid Haj Ahmad, un capo dell’esercito libero siriano (ELS), Said Shahabi e Hasima al-Musa, capi di Jabhat al-Shamiyah, Umar Muhamad al-Haj, emiro dell’haraqat Nuradin al-Zinqi, Abu al-Haris capo del ramo ad Aleppo dell’haraqat Ahrar al-Sham, e Abu Muqirah al-Shishani, uno dei capi di Jabhat Fatah al-Sham (già noto come Jabhat al-Nusra). Secondo i media russi, l’efficace preparazione delle Forze Speciali russe ha garantito il successo delle operazioni delle truppe siriane ad Aleppo. Gli esperti militari sono sicuri che si possa vederlo chiaramente nell’eliminazione dei capi dei gruppi armati da parte delle Forze Speciali. Inoltre, gli analisti attirano l’attenzione sui raid aerei estremamente accurati delle Forze Aerospaziali russe, e ciò significa che dei controllori di volo avanzati, che di solito sono operatori delle Forze Speciali, vi hanno operato. Secondo gli esperti, l’Esercito Arabo Siriano non ha personale abbastanza qualificato per svolgere tali compiti. A sua volta, il Ministero della Difesa russo ha confermato la presenza delle Forze Speciali russe in Siria. Tuttavia, il Ministero afferma che i militari russi scambiano solo esperienze e operano come consiglieri militari. “Le divisioni delle nostre Forze Speciali operano sul territorio della Siria, controllando la ricognizione delle strutture per i raid della Forza Aerea russa, puntando i velivoli su obiettivi in aree remote e svolgendo altre missioni speciali“, dichiarava il comandante del gruppo militare in Siria Colonnello-Generale Aleksandr Dvornikov. Tuttavia, il fatto che le Forze Speciali partecipino attivamente alle operazioni è confermata dall’esempio di Palmyra, dove l’ufficiale Aleksandr Prokhorenko vi perse la vita, circondato dai terroristi mentre operava come controllore di volo avanzato. L’ufficiale Fjodor Zhuravlev, che guidava i missili da crociera, è stato ucciso in una situazione simile.czguxyfw8aarjyh

La Russia schiera la Polizia Militare della Repubblica di Cecenia ad Aleppo
South Front560e9418c36188b34b8b457aLa Russia schiera oltre 100 militari della Polizia Militare dalla Repubblica di Cecenia in Siria, secondo un video apparso sui social media il 7 dicembre. Il video mostra presumibilmente i preparativi della polizia militare cecena prima dell’invio in Siria, nella base militare di Hankala, presso la capitale della Repubblica cecena Groznij. Secondo i media russi, i combattenti ceceni proteggeranno le infrastrutture cruciali, civili e militari. in Siria. Gli esperti russi suggeriscono che almeno una parte dei combattenti ceceni verrà inviata ad Aleppo. Vi sono pochi dubbi che la città sarà presto liberata e il governo siriano avrà bisogno di assistenza per migliorare la situazione umanitaria e della sicurezza in città. In precedenza, il Presidente della Repubblica di Cecenia Ramzan Kadyrov aveva annunciato che alcune unità cecene operavano in Siria, insieme ad altre unità delle Forze Speciali russe. Il video del Mufti della Repubblica di Cecenia che arringa i combattenti ceceni prima del dispiegamento in Siria, è disponibile online:

Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...