L’Esercito arabo siriano libererà Idlib senza sparare un colpo

FNA, 24 gennaio 2017

idlibL’analista arabo Dr. Jamil Shahin definiva un piano intelligente, quello dell’Esercito arabo siriano per trasferire ad Idlib terroristi dalle diverse ideologie, che comporterebbe alla fine la resa della provincia nord-occidentale alle forze governative senza sparare nemmeno un proiettile. Shahin ha scritto in un articolo sul sito del Firil Research Center che la politica del governo siriano di trasferimento dei terroristi nella provincia di Idlib, è stato uno dei piani segreti più intelligenti del mondo, aggiungendo che alcuni funzionari governativi avevano criticato il piano di Damasco, ma la la decisione di spostare decine di migliaia di terroristi in una regione limitata, probabilmente porterà alla liberazione di Idlib senza sparare nemmeno un proiettile. Shahin ha detto che decine di migliaia di terroristi di 128 gruppi di 59 diverse etnie e regioni ora sono riuniti a Idlib. “Ogni gruppo ha il proprio capo. I gruppi non ricevono sostegno finanziario e militare da una sola fonte. Hanno obiettivi e ideologie diverse. Ora come può tale adunata di terroristi disuniti prendere una decisione unitaria“, si chiede Shahin.
L’articolo di Shahin rivela anche che più di 1780 terroristi sono stati uccisi negli scontri tra Jabhat Fatah al-Sham (già noto come Jabhat al-Nusra) e Jund al-Aqsa e Ahrar al-Sham, negli ultimi due mesi. Jabhat Fatah al-Sham ha assaltato le posizioni di Ahrar al-Sham e Jaysh al-Mujahidin, gruppi terroristici rivali, nelle province di Aleppo e Idlib. Jabhat Fatah al-Sham ha attaccato le posizioni degli altri gruppi terroristici dopo averli accusati di tradimento nei combattimenti ad Aleppo e d’infiltrazione di membri corrotti. Fatah al-Sham assaltava le posizioni di Jabhat al-Shamiyah nelle città di Anadan, Hayan e Qafr Hamara a nord di Aleppo, espugnandone le basi. Fatah al-Sham assediava i terroristi rivali anche nella città di al-Dana, presso Idlib, e bloccava l’accesso degli altri gruppi terroristici ai servizi civili e ad internet nei territori che occupa tra Aleppo e Idlib. Alcune fonti vicine ai gruppi terroristici rivelavano che Nuradin al-Zinqi inoltre aiutava i terroristi di Fatah al-Sham ad attaccare i gruppi rivali.
Nel frattempo, il centro operativo del Jaysh al-Mujahidin, affiliato al Free Syrian Army filo-Ankara schierato ad ovest di Aleppo, annunciava l’adesione ad Ahrar al-Sham dopo che Fatah al-Sham aveva attaccato le posizioni dei terroristi nelle città di Mar Shurin, Hazanu e Batabu. Nel frattempo, Jabhat al-Shamiyah annunciava che tutte le posizioni di al-Tamurah, nei pressi di Jamiyat al-Zahra e al-Rashidin, erano minacciate dall’imminente attacco dell’Esercito arabo siriano, avendo Fatah al-Sham tagliatogli le linee di rifornimento per queste zone. Jabhat Fatah al-Sham annunciava in un comunicato che Jund al-Aqsa, altro gruppo terroristico, veniva depennato dall’elenco degli alleati. La dichiarazione di Fatah al-Sham afferma di aver rotto i rapporti con Jund al-Aqsa per il mancato rispetto, da parte del gruppo terroristico, dell’accordo firmato tra le due parti e per l’intensificazione degli scontri tra terroristi di Jund al-Aqsa e gruppi rivali nelle province di Idlib e Hama. La dichiarazione inoltre aggiungeva che le lotte intestine tra Jund al-Aqsa e Ahrar al-Sham aprono la vai all’Esercito arabo siriano nell’acquisizione del controllo di vaste regioni, mentre Fatah al-Sham si preparava alla seconda fase dell’operazione per togliere l’assedio dell’Esercito arabo siriano su Aleppo est.idlib-mapTraduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...